Jump to content

[Topic Ufficiale] Buon Compleanno


scorpion

Recommended Posts

Auguro con tutto il cuore un disastroso compleanno a @@luisito98 Un criminale che meriterebbe l'ergastolo, che meriterebbe il 41-bis come minimo!

 

E' tempo di narrare una storia che risale a molti anni fa; è ora di raccontare una verità taciuta troppo a lungo: Luisito98 è a tutti gli effetti la nefanda causa della mia iscrizione con il nickname "Alessandro97".

 

Ma raccontiamo con ordine...

Il 12 febbraio 2010 ho scoperto ACL, e mi ero iscritto con un altro account. Mosso dalle migliori e più pure intenzioni, ho subito iniziato a cercare utenti con cui giocare online su ACLGTTC. Chi è stato il primo utente che ho incontrato? Proprio quel manigoldo di Luisito, che mi ha invitato nel suo villaggio. Quindi lo aggiungo alla lista amici, vado nel suo villaggio e mi fa fare una visita. Ora immaginate la scena che segue: ad un certo punto cammino vicino ad un ibrido, clicco erroneamente il pulsante "B" e prendo l'ibrido. Luisito comincia a fare scenate neanche fosse Amleto morente in una rappresentazione di Shakespeare, gridandomi di essere un ladro. Io gli restituisco subito l'ibrido, non mi interessa rubare alcunché (ho già decine e decine di ibridi nel mio villaggio). Ma Luisito insiste, dice che gli ho rubato altri ibridi e di stare mentendo. Senza neanche concedermi il tempo di chiarire la situazione, il Criminale spegne la Wii e resetta la partita.

 

Ma non è finita qui. Il 16 febbraio 2010 Luisito ha scritto un post sul topic dei furti in WiFi, sostenendo che io avessi rubato degli ibridi. Ed è in quel giorno che ho capito che la democrazia era solo un'illusione: senza che mi potessi difendere, mi sono beccato un warn non da poco conto. Ho provato a spiegare il malinteso, ma come se non bastasse @•Grell (che tu possa soffrire per questo peccato, maledetta capra reazionaria!) ha sostenuto ciecamente il suo amichetto Luisito. 

 

Admin e mod non hanno voluto ascoltare la mia versione, inficiando in modo irreparabile la mia reputazione dopo solo 4 giorni dalla mia iscrizione. Scambi e viaggi in wifi mi erano totalmente esclusi, nessun utente voleva avere a che fare con me.

Fu così che abbandonai il mio vecchio nickname e diventai "Alessandro97", costruendomi una nuova identità e una nuova vita su ACL. L'identità che avete conosciuto in questi 5 anni

 

Questa triste storia di soprusi, abusi di potere e innocenti colpevolizzati doveva venire a galla prima o poi. 

A voi trovarci la morale, se davvero ce n'è una.

 

 

Questa fu la traumatica storia che raccontai 365 giorni or sono. Sei anni sono passati, ma certe ferite non si rimarginano. Luisito è ancora a piede libero, e oggi fa il grande (infame) passo: diventa maggiorenne, e può finalmente rispondere dei crimini che ha commesso in gioventù.

 

Richiedo quindi formalmente che le accuse che un anno fa stipulai vengano messe a verbale e si crei un processo (non sotto il tribunale dei minori) per riesaminare il mio caso, togliere il warn al mio account passato, e possibilmente ricevere un indennizzo per danni morali.

 

@@scorpion @@Alia @@mikam89 @@Albeh @ @@elvis @RePurogelo @@luisito98 @@Lolo00 @@WaPier @@MrCarnival @@Marcellino77 @@Kilian @@lorenzinoo

Edited by Alessandro97
  • Like 5
Link to comment
Share on other sites

 

Auguro con tutto il cuore un disastroso compleanno a @@luisito98 Un criminale che meriterebbe l'ergastolo, che meriterebbe il 41-bis come minimo!

 

E' tempo di narrare una storia che risale a molti anni fa; è ora di raccontare una verità taciuta troppo a lungo: Luisito98 è a tutti gli effetti la nefanda causa della mia iscrizione con il nickname "Alessandro97".

 

Ma raccontiamo con ordine...

Il 12 febbraio 2010 ho scoperto ACL, e mi ero iscritto con un altro account. Mosso dalle migliori e più pure intenzioni, ho subito iniziato a cercare utenti con cui giocare online su ACLGTTC. Chi è stato il primo utente che ho incontrato? Proprio quel manigoldo di Luisito, che mi ha invitato nel suo villaggio. Quindi lo aggiungo alla lista amici, vado nel suo villaggio e mi fa fare una visita. Ora immaginate la scena che segue: ad un certo punto cammino vicino ad un ibrido, clicco erroneamente il pulsante "B" e prendo l'ibrido. Luisito comincia a fare scenate neanche fosse Amleto morente in una rappresentazione di Shakespeare, gridandomi di essere un ladro. Io gli restituisco subito l'ibrido, non mi interessa rubare alcunché (ho già decine e decine di ibridi nel mio villaggio). Ma Luisito insiste, dice che gli ho rubato altri ibridi e di stare mentendo. Senza neanche concedermi il tempo di chiarire la situazione, il Criminale spegne la Wii e resetta la partita.

 

Ma non è finita qui. Il 16 febbraio 2010 Luisito ha scritto un post sul topic dei furti in WiFi, sostenendo che io avessi rubato degli ibridi. Ed è in quel giorno che ho capito che la democrazia era solo un'illusione: senza che mi potessi difendere, mi sono beccato un warn non da poco conto. Ho provato a spiegare il malinteso, ma come se non bastasse @•Grell (che tu possa soffrire per questo peccato, maledetta capra reazionaria!) ha sostenuto ciecamente il suo amichetto Luisito. 

 

Admin e mod non hanno voluto ascoltare la mia versione, inficiando in modo irreparabile la mia reputazione dopo solo 4 giorni dalla mia iscrizione. Scambi e viaggi in wifi mi erano totalmente esclusi, nessun utente voleva avere a che fare con me.

Fu così che abbandonai il mio vecchio nickname e diventai "Alessandro97", costruendomi una nuova identità e una nuova vita su ACL. L'identità che avete conosciuto in questi 5 anni

 

Questa triste storia di soprusi, abusi di potere e innocenti colpevolizzati doveva venire a galla prima o poi. 

A voi trovarci la morale, se davvero ce n'è una.

 

 

Questa fu la traumatica storia che raccontai 365 giorni or sono. Sei anni sono passati, ma certe ferite non si rimarginano. Luisito è ancora a piede libero, e oggi fa il grande (infame) passo: diventa maggiorenne, e può finalmente rispondere dei crimini che ha commesso in gioventù.

 

Richiedo quindi formalmente che le accuse che un anno fa stipulai vengano messe a verbale e si crei un processo (non sotto il tribunale dei minori) per riesaminare il mio caso, togliere il warn al mio account passato, e possibilmente ricevere un indennizzo per danni morali.

 

@@scorpion @@Alia @@mikam89 @@Albeh @ @@elvis @RePurogelo @@luisito98 @@Lolo00 @@WaPier @@MrCarnival @@Marcellino77 @@Kilian @@lorenzinoo

 

Meraviglioso.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

 

Auguro con tutto il cuore un disastroso compleanno a @@luisito98 Un criminale che meriterebbe l'ergastolo, che meriterebbe il 41-bis come minimo!

 

E' tempo di narrare una storia che risale a molti anni fa; è ora di raccontare una verità taciuta troppo a lungo: Luisito98 è a tutti gli effetti la nefanda causa della mia iscrizione con il nickname "Alessandro97".

 

Ma raccontiamo con ordine...

Il 12 febbraio 2010 ho scoperto ACL, e mi ero iscritto con un altro account. Mosso dalle migliori e più pure intenzioni, ho subito iniziato a cercare utenti con cui giocare online su ACLGTTC. Chi è stato il primo utente che ho incontrato? Proprio quel manigoldo di Luisito, che mi ha invitato nel suo villaggio. Quindi lo aggiungo alla lista amici, vado nel suo villaggio e mi fa fare una visita. Ora immaginate la scena che segue: ad un certo punto cammino vicino ad un ibrido, clicco erroneamente il pulsante "B" e prendo l'ibrido. Luisito comincia a fare scenate neanche fosse Amleto morente in una rappresentazione di Shakespeare, gridandomi di essere un ladro. Io gli restituisco subito l'ibrido, non mi interessa rubare alcunché (ho già decine e decine di ibridi nel mio villaggio). Ma Luisito insiste, dice che gli ho rubato altri ibridi e di stare mentendo. Senza neanche concedermi il tempo di chiarire la situazione, il Criminale spegne la Wii e resetta la partita.

 

Ma non è finita qui. Il 16 febbraio 2010 Luisito ha scritto un post sul topic dei furti in WiFi, sostenendo che io avessi rubato degli ibridi. Ed è in quel giorno che ho capito che la democrazia era solo un'illusione: senza che mi potessi difendere, mi sono beccato un warn non da poco conto. Ho provato a spiegare il malinteso, ma come se non bastasse @•Grell (che tu possa soffrire per questo peccato, maledetta capra reazionaria!) ha sostenuto ciecamente il suo amichetto Luisito. 

 

Admin e mod non hanno voluto ascoltare la mia versione, inficiando in modo irreparabile la mia reputazione dopo solo 4 giorni dalla mia iscrizione. Scambi e viaggi in wifi mi erano totalmente esclusi, nessun utente voleva avere a che fare con me.

Fu così che abbandonai il mio vecchio nickname e diventai "Alessandro97", costruendomi una nuova identità e una nuova vita su ACL. L'identità che avete conosciuto in questi 5 anni

 

Questa triste storia di soprusi, abusi di potere e innocenti colpevolizzati doveva venire a galla prima o poi. 

A voi trovarci la morale, se davvero ce n'è una.

 

 

Questa fu la traumatica storia che raccontai 365 giorni or sono. Sei anni sono passati, ma certe ferite non si rimarginano. Luisito è ancora a piede libero, e oggi fa il grande (infame) passo: diventa maggiorenne, e può finalmente rispondere dei crimini che ha commesso in gioventù.

 

Richiedo quindi formalmente che le accuse che un anno fa stipulai vengano messe a verbale e si crei un processo (non sotto il tribunale dei minori) per riesaminare il mio caso, togliere il warn al mio account passato, e possibilmente ricevere un indennizzo per danni morali.

 

@@scorpion @@Alia @@mikam89 @@Albeh @ @@elvis @RePurogelo @@luisito98 @@Lolo00 @@WaPier @@MrCarnival @@Marcellino77 @@Kilian @@lorenzinoo

 

Incredibile storia

ma scusa io cosa c'entro?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.