Perché Animal Crossing per Nintendo Switch non è stato menzionato durante lo scorso Direct – Editoriale

L'ultimo Nintendo Direct è sicuramente stato pieno di tante rivelazioni interessanti, anche se non si è fatta menzione sul nuovo Animal Crossing in uscita quest'anno. A questo punto cosa ha in mente Nintendo? Cerchiamo di scoprirlo insieme!

Lo scorso Nintendo Direct è riuscito ad impressionare una buona fetta della clientela di Nintendo, mostrando anteprime di giochi che si aspettavano con fervore già da tempo, come Fire Emblem: Three Houses ed allo stesso tempo, lasciando a bocca aperta i fan storici con sorprese inaspettate, come il Remake di The Legend Of Zelda: Link’s Awakening. Sfortunatamente, però, tutto ciò è andato a discapito dei fan di Animal Crossing che si aspettavano di ricevere ulteriori notizie sul titolo in uscita quest’anno per Nintendo Switch.

Finito il Nintendo Direct e con l’amarezza ancora in bocca, abbiamo deciso di scrivere una riflessione sul perché di una tale scelta da parte della “Grande N” e di esprimere la nostra opinione in merito.

Animal Crossing è il gioco più atteso di quest’anno per Nintendo Switch, e allora perché non è stato trattato nell’ultima conferenza? Be’, in questo caso bisognerebbe prima fare qualche passo indietro iniziando, più precisamente, da Settembre 2017, dove il direttore di Nintendo Of America, Reggie Fils-Aimé, a seguito di un’intervista, confermò che Nintendo ha ben chiara l’idea di non voler annunciare i videogiochi con un eccessivo anticipo sull’effettiva data d’uscita del titolo, per mantenere l’effetto sorpresa sui videogiocatori e perché un comportamento di questo tipo risulterebbe inevitabilmente irrispettoso nei confronti del pubblico. Allora che senso avrebbe palesare un silenzio tale su un titolo della portata di Animal Crossing come quello espresso lo scorso Direct?

A questo punto le ipotesi sono due:

  1. Nintendo ha il gioco pronto, ma sta aspettando l’E3 perché ben a conoscenza dell’Hype che ci sia dietro.

  2. Nintendo non aveva in programma l’annuncio di Animal Crossing per Switch la notte del 13 Settembre 2018, e si è sentita costretta a mostrare il Teaser durante il Nintendo Direct perché il fandom lo stava richiedendo eccessivamente.

Strategia di Marketing

Il primo caso è sicuramente il più conveniente per noi fan, in quanto ciò può significare che il gioco sia già pronto (o comunque nelle fasi finali del suo sviluppo) e che Nintendo voglia basare addirittura l’intero E3 2019 (un po’ come ha fatto per il precedente con Super Smash Bros: Ultimate) su questo titolo. Infatti, come già detto, il gioco è atteso da una vastissima quantità di utenza e ciò potrebbe essere un’ottima strategia di marketing per Nintendo.

A questo punto la data di uscita potrebbe ricondursi a fine 2019, o nel migliore dei casi, nei mesi autunnali.

Nintendo è in ritardo con lo sviluppo del titolo

Il secondo caso è quello un po’ più spiacevole, ma comunque plausibile: ovvero che Nintendo ancora non sia tra le fasi finali dello sviluppo e che sentitasi costretta dall’utenza che richiedeva a gran voce un nuovo capitolo di Animal Crossing, abbia deciso di annunciare il titolo prima del previsto.

Tutto ciò potrebbe sembrare campato per aria, ma in realtà ci sono alcuni indizi che potrebbero supportare questa ipotesi: in primo luogo, è doveroso ricordare a tutti voi lettori, che il direct nel quale è stato rivelato Animal Crossing era inizialmente previsto per il 6 Settembre e che in seguito ad un devastante terremoto in Okkaido fu posticipato di una settimana.

A distanza di mesi, ammiriamo sicuramente ancora la solidarietà mostrata dalla “Grande N” in merito a questo terribile evento, ma non viene esclusa la possibilità che Nintendo abbia deciso durante quei giorni di modificare quello che sarebbe dovuto essere trasmesso quella serata. Infatti, che Nintendo sia sicura di quanto Hype e desiderio ci sia dietro Animal Crossing ne siamo tutti certi, e un annuncio di Fuffi come combattente in Super Smash Bros: Ultimate senza neanche una menzione per un nuovo titolo della serie principale sarebbe potuto essere fatale in primis per i fan, ed in secondo luogo per Nintendo stessa. Insomma, immaginatevi un direct come quello che è stato mostrato la notte del 13 Settembre 2019 ma senza il video in CGI con Nook presentato alla fine; quanti di voi avrebbero letteralmente delirato all’ennesima illusione dell’arrivo per il nuovo titolo di Animal Crossing?
A supportare quanto detto, vi è anche il fatto che al momento dell’annuncio del Direct del 13 Settembre, la durata prevista dell’evento era di un totale di 35 minuti circa, numero poi ampiamente superato (arrivando oltre i 38 minuti) casualmente proprio dal teaser di annuncio di Animal Crossing per Nintendo Switch.

Nel caso in cui questa ipotesi dovesse rivelarsi veritiera, il gioco uscirà quasi sicuramente a fine anno, con una percentuale di rischio che Nintendo posticipi la data d’uscita del titolo all’anno prossimo.

Animal Crossing Direct prima dell'E3?

Ovviamente oltre a queste due ipotesi, è presente anche una terza (anche se più improbabile), ovvero che Nintendo abbia in mente di trasmettere in diretta mondiale un Animal Crossing Direct prima dell’E3 dove verranno mostrate tutte le novità sul titolo con tanto di data d’uscita. Nel caso in cui si dovesse avverare una situazione come la seguente, riusciremmo ad avere notizie nel breve periodo e sarà possibile prevedere un uscita del titolo addirittura nei mesi estivi.

In conclusione, questo è il nostro pensiero sul futuro del capitolo che più attendiamo quest’anno; voi cosa ne pensate? Siete d’accordo o no? C’è una delle ipotesi sopra elencate che vi sembra più plausibile delle altre? Fatecelo sapere con un commento qua sotto!

Pubblicato da Clodz. Aggiornato da Clodz.

Commenta l'articolo!

Cosa ne pensi dell’articolo che hai appena letto? Sentiti libero di dire la tua, lasciando un commento qui sotto.
Prima di farlo, però, assicurati di aver letto il regolamento della nostra Community: ricordati che ogni contenuto da te pubblicato potrà essere soggetto a moderazione.

Risposte presenti nella discussione sul nostro Forum