Animal Crossing: New Horizons, ecco tutto quello che è stato mostrato nel Nintendo Direct di Settembre 2019!

Si è da poco concluso il Nintendo Direct e, a gran sorpresa, sono stati mostrati parecchi dettagli in più riguardo il prossimo capitolo di Animal Crossing per Nintendo Switch, New Horizons. Scopriamo tutte le informazioni insieme!

Lo scorso 11 giugno è stato annunciato, per la prima volta, Animal Crossing: New Horizons, il nuovo titolo della saga pronto ad approdare su Switch il prossimo 20 Marzo 2020.

Le cose mostrate sono state davvero tante, anche grazie alla diretta dal Treehouse, che ha proposto ben 20 minuti di gameplay iniziale per il titolo che, diciamo, si è fatto attendere fin troppo.

Ma veniamo ad oggi perché nell’ultimo Nintendo Directdi stanotte sono emersi, a gran sorpresa, nuovi dettagli riguardo il nuovo titolo in uscita per Nintendo Switch, tutti racchiusi in un nuovo trailer dalla durata di circa 6 minuti che tra poco analizzeremo: prima, però, è meglio fare mente locale su tutto quello che già si conosce.

Inziamo! Innanzitutto, si tratta di un’avventura nuova rispetto a quella che conosciamo già, in quanto il gioco partirà su un’isola completamente deserta, piena di erbacce ed elementi naturali tipici di un luogo abbandonato. Il compito del giocatore è, rimanendo sempre fedele ai capisaldi di Animal Crossing, risistemare, decorare, modificare l’isola a proprio piacimento, posizionando fiori, piantando alberi, creando stradine, tutto ciò per accogliere i futuri abitanti del posto (che poi sono gli stessi animaletti che ci hanno accompagnato fin dagli arbori di Animal Crossing).

Insomma, stessa linea conduttrice con nuovi ed accattivanti elementi, come quello del crafting, ovvero la possibilità di costruirsi i propri attrezzi e materiali utili sull’isola deserta, come un’asta in grado di far attraversare il giocatore il fiume senza la necessità di ponti. O ancora tra le novità è presente il Nook Phone, un accessorio che contiene varie nuove funzionalità a suo interno, come le sfide di Nook, utili ad ottenere una particolare valuta differente dalle solite stelline.

Ma non solo: per la prima volta infatti, sul fronte del multiplayer, Nintendo propone il gioco in locale fino a 4 giocatori ed online addirittura fino ad 8.

E le novità non finiscono qui perché dalle prime immagini mostrate è anche possibile notare il ben più alto livello di personalizzazione dei propri personaggi ed il caro, classico alternarsi delle stagioni, pronto a rendere suggestivo ogni paesaggio si riuscirà a costruire sull’isola.

Purtroppo, però, non poteva essere tutto rosa e fiori. Infatti, tra le brutte notizie troviamo l’impossibilità di collegare New Horizons a Pocket Camp, oltre che alla totale assenza di salvataggio Cloud: ma insomma, rispetto a quanto visto, è un compromesso che si può accettare!

Invece, sono tutte piacevoli le novità mostrate nel nuovo trailer: continuate oltre lo spoiler alert per saperne di più!

Spoiler Alert

Questa pagina può contenere informazioni in anteprima, verificate o non, che potrebbero rovinare l’effetto sorpresa ai nostri lettori. Per favore, proseguite nella lettura solo nel caso in cui siate sicuri di leggere i contenuti proposti qui sotto.

Approfondiamo l'inizio dell'avventura!

Su Animal Crossing: New Horizons si verrà trasportati su un’isola (non poi così) deserta tramite un idrovolante della Dodo Airlines, che approderà in una stazione apposita nella quale è anche presente la bandiera dell’isola; appena arrivati, apparentemente, si è liberi di girare ad esplorare il posto conoscendo alcuni abitanti “indigeni” che già vivono lì dentro delle tende.

Questa è la sorte che spetterà anche al giocatore, infatti Mirco&Marco consegneranno la nuova abitazione, che, presumibilmente, può essere posizionata in un punto dell’isola a scelta del giocatore.

Contemporaneamente Tom Nook consegnerà il famoso Nook Phone, dal quale si potrà accedere ad una serie di funzioni come il crafting: non c’è bisogno di disperarsi se non si sa quali elementi usare per fabbricare cosa, tutte le “ricette” per ogni attrezzo fabbricabile sono già contenute nel Nook Phone!

Crafting e strumenti

Anche il crafting è stato mostrato più nel dettaglio: dopo aver visto sul Nook Phone gli strumenti necessari per creare l’oggetto di interesse, non basterà altro che farsi un viaggio per l’isola, recuperare tutto l’indispensabile e tornare al centro servizi di Nook!

È stato inoltre mostrato come ci sia un effetto a catena, ovvero alcuni oggetti per poter essere fabbricati hanno bisogno di materiali ottenibili solo grazie all’utilizzo di altri oggetti fabbricati in un momento precedente. In particolare, nel video viene mostrato come per costruire la pala, sia necessaria della legna, la quale è ottenibile solo tramite l’utilizzo di un’ascia costruita con un ramo ed una roccia (procurabili senza l’utilizzo di nessun altro oggetto).

Inoltre è stato confermato che gli oggetti costruiti possono essere posizionati sia dentro che fuori casa a piacimento del giocatore, cosa completamente impossibile da fare nei titoli precedenti.

Infine, non è stato mostrato nessun pagamento per poter costruire i vari oggetti, quindi, apparentemente, è un’operazione gratuita.

Riposizionare la flora

Ebbene sì, abituati agli altri titoli Animal Crossing dove era possibile spostare a proprio piacimento soltanto i fiori, questa notizia non può che spiazzare i più affezionati: in New Horizons sarà possibile spostare ANCHE gli alberi da una zona all’altra della mappa a proprio piacimento, senza dover aspettare giorni per farli ricrescere!

Dal video è stato mostrato infatti che, facendo ottenere la giusta energia al proprio personaggio (facendogli mangiare, ad esempio, una mela, il personaggio acquisisce 3 barre di energia) ed armandosi di una pala, è possibile letteralmente sradicare l’albero dal terreno e ripiantarlo già bello che pronto, nel posto che più preferiamo, operazione che richiede una barra di energia!

Insomma, si può tranquillamente dire che gli alberi sono diventati dei veri e propri oggetti d’arredamento per esterni, quindi riconducili ad icone da stare nella tasca del giocatore e riposizionabili in qualsiasi altro punto. Si può chiedere più di così?

Pesca

Apparentemente una grande novità è stata introdotta in quest’ultimo trailer: infatti, su New Horizons, viene mostrato come il giocatore riesca ad attirare dei pesci grazie a del cibo appositamente lanciato in acqua.

Le ipotesi sono varie: potrebbero esistere vari tipi di cibo, ognuno destinato ad uno o ad un gruppo di pesci diversi, il che renderebbe più semplice la probabilità di cattura di alcune specie che ci hanno fatto dannare nei titoli passati (vedi celacanto su Wild World). Oppure, si potrebbe pensare ad una probabilità di successo di attirare pesci a sé, magari accostata ad un difficile recupero del cibo per i pesci, o più semplicemente il cibo è universale e vale per ogni tipo di pesce. Per ora non si possono che fare ipotesi, ma comunque è una novità che piace e non poco!

Multiplayer locale e online

Una cosa che sicuramente sarà sfuggita agli occhi dei più attenti è una certa inconsistenza per quanto riguarda il gioco in multiplayer locale: infatti dalla Treehouse dello scorso 11 giugno era parso evidente come ci fosse un personaggio principale, leader, e tutti gli altri secondari. Tra le altre cose che il leader poteva fare era quella di selezionare uno strumento (ascia, retino, ecc.) e consegnarlo automaticamente nelle mani dei giocatori secondari.

Eppure, nel nuovo trailer, si nota chiaramente che i 4 personaggi in gioco locale hanno oggetti diversi: in particolare, uno ha una canna da pesca, due l’ascia ed il quarto non ha nulla in mano. Che sia una modifica dell’ultimo momento o che sia una modalità di gioco che non preveda la presenza di un giocatore leader?

Invece per quanto riguarda il multiplayer online le cose sono rimaste invariate: è confermata infatti la possibilità di giocare fino ad 8 giocatori sulla stessa isola: divertimento assicurato!

Migliorie sulla grafica

Sicuramente del tempo è passato dal trailer di Giugno, e diverse migliorie sono state fatte anche dal punto di visto della grafica del gioco!

Infatti, mentre prima il terreno risultava piatto, le erbacce ed i fiori statici al massimo, ora si inizia a vedere una geometria più conforme alla realtà, più lucidità e colore accompagnano le forme più delicate non solo dei fiori, ma anche dei personaggi stessi, che ora acquisiscono dinamicità nei movimenti e dettagli ben più curati.

Persino quando piove, tutti i dettagli sono ricchi di attenzioni, tant’è vero che è possibile notare il riflesso della pioggia anche sulle noci da cocco! Ma ancora, molto probabilmente, non si tratta della versione definitiva: New Horizons ha ancora da offrirci molto dal punto di vista grafico e noi, non vediamo già l’ora di vedere il prossimo trailer!

Una nuovo personaggio in arrivo?

Una domanda che può sorgere spontanea è: chi è che guida l’idrovolante che condurrà il personaggio sull’isola deserta? Chi è che probabilmente farà le classiche domande relative al nostro nome e al nome che vorremmo dare all’isola?

Per quanto riguarda gli altri titoli per la maggiore si trattava di Remo, la vecchia tartaruga che più volte si è cimentata nella guida di diversi mezzi di trasporto, dalla macchina, al bus, alla nave. Eppure l’icona sull’idrovolante lascia intendere che si tratti di un volatile, qualcuno dalle sembianze familiari… Che si tratti di Tino il postino? D’altra parte potrebbe essere stato sollevato dall’incarico, ovvero chi vuoi che mandi lettere su un’isola deserta? E se proprio ci fosse qualcuno e Tino dovesse essere impegnato, allora si tratta proprio di un nuovo personaggio! Non ci resta che attendere per scoprirlo!

Gli abitanti che ritroviamo

Nell’ultimo trailer sono comparse alcune vecchie conoscenze che quindi, sicuramente rivederemo in New Horizons!

Ecco di chi si tratta: Tamara, Scriccio, Gigliola, Attila, Antonio, Angelino, Kong, Cervinia, Rachele, Grinfia, Angus, Wolfgang e Gino!

Altre novità

  • Una dinamicità nella nuvoletta di conversazione con gli abitanti è stata introdotta ed effettivamente, rende la lettura molto più piacevole!

  • Gli abitanti sono più dinamici ed interattivi con l’ambiente, infatti dal trailer è possibile vedere Sciccio che porta un cestino con sé.

  • L’introduzione del vento come elemento del meteo: in New Horizons si potranno avere anche giornate ventose!

  • I personaggi sono più espressivi, più dettagliati, e possono indossare più accessori rispetto agli altri titoli! Ad esempio, si possono indossare degli zaini!

  • Possibilità di creare sentieri di terra senza doverci correre sopra ogni giorno: che sia stata eliminata la desertificazione?

  • Le sfide di Nook, presenti nel Nook Phone, custodi di una valuta speciale utilizzabile per acquistare alcuni oggetti particolari di cui ancora sappiamo poco.

  • Introdotta la possibilità di piantare pini anche nella zona sud della mappa, cosa impossibile negli altri titoli.

  • L’utilizzo di un’asta, come già accennato nel primo trailer, per poter saltare i fiumi senza usare i ponti.

Cosa è rimasto invariato dagli altri titoli

Ovviamente New Horizons conserva molte delle caratteristiche principali tipiche della saga Animal Crossing: le stelle cadenti, il tempo che scorre come nella vita reale, ponendo corrispondenza tra il giorno e la notte, l’alternarsi delle stagioni, ognuna delle quali porta i suoi colori e le sue sfaccettature.

Troviamo ancora invariato il cambiamento del meteo, che alterna giorni soleggiati a giorni di pioggia e nuvole, l’alternarsi della fauna, con gli insetti ed i pesci catturabili che variano in base al periodo, ed i fiori e gli alberi, caratteristica fondamentale per Animal Crossing. Anche nelle rocce è ancora possibile trovare i minerali, probabilmente elementi indispensabili per costruire determinati oggetti, chissà!

Troviamo, inoltre, la possibilità di vendere i nostri oggetti a Tom Nook (ad esempio l’erbaccia a 150 stelline) ed infine, rimangono invariati gli oggetti sottoterra segnalati tramite un’apposito simbolo a stellina sul suolo: che contengano ancora trappole, fossili e giroidi?

Il trailer mostrato nel Direct

Per chi non avesse avuto modo di seguire il Nintendo Direct in diretta, vi alleghiamo qui sotto il trailer completo di tutto quello che è stato annunciato stanotte (e analizzato in questo articolo) riguardo New Horizons.

Il trailer mostrato durante il Nintendo Direct del 5 settembre 2019

E voi cosa ne pensate delle novità annunciate? Avete notato altri particolari che non abbiamo trattato? Fatecelo sapere con un commento qui sotto o nel nostro Gruppo Facebook e, se l’articolo vi è piaciuto, condividetelo con i vostri amici!

Vi ricordiamo di continuare a visitare il nostro sito, di seguirci sui nostri canali social come la Pagina Facebook o l’account Telegram e di iscrivervi al nostro forum!

Preordina ora il nuovo titolo per Switch e ricevilo al Day One!
Spedizione senza costi aggiuntivi per gli abbonati ad Amazon Prime. Per l'occasione, abbonati al periodo di prova di Amazon Prime. Include Twitch Prime.

Commenta l'articolo!

Cosa ne pensi dell’articolo che hai appena letto? Sentiti libero di dire la tua, lasciando un commento qui sotto.
Prima di farlo, però, assicurati di aver letto il regolamento della nostra Community: ricordati che ogni contenuto da te pubblicato potrà essere soggetto a moderazione.

Risposte presenti nella discussione sul nostro Forum