Museo

Animal Crossing: New Horizons ci dà la possibilità di costruire un museo dove raccogliere insetti, pesci, creature marine, fossili e opere d’arte. Scopriamo insieme tutti i dettagli!
  • di Marta Bonfiglio
  • Pubblicato e aggiornato .
  • Tempo di lettura: 6 minuti circa.
Museo

Il Museomuseo di Animal Crossing: New Horizons, gestito dal sapiente gufo BlateroBlatero, conserva le nostre donazioni e ci dà informazioni interessanti sulle opere d’arte tra cui quadri e sculture e specie di insetti, pesci, creature marine e fossili che doneremo.

Tuttavia, il Museomuseo non sarà presente sin da subito sulla nostra isola, ma potremo costruirlo molto facilmente. Scopriamo, quindi, insieme tutti i passaggi necessari per far trasferire BlateroBlatero con il suo Museomuseo sulla nostra isola!


Come ottenere la tenda di Blatero sulla propria isola

Il Museomuseo di Animal Crossing: New Horizons quando è ancora una tenda.

Inizialmente, il Museomuseo sarà una piccola tenda in cui sarà presente solo BlateroBlatero, il quale raccoglierà già le nostre donazioni.

Per ottenere la tenda, dovremo parlare con Tom NookTom Nook, il quale ci chiederà di donargli degli insetti e dei pesci dopo averci insegnato a realizzare il Retino fragileretino fragile e la Canna da pesca fragilecanna da pesca fragile; questi donazioni, ci dice Tom NookTom Nook, verranno mandate ad un suo studioso amico che sta prendendo in considerazione l’idea di trasferirsi sulla nostra isola per studiarne la fauna, ovviamente si tratta del nostro BlateroBlatero.

L’interno del Museomuseo sotto forma di tenda.

Dopo cinque donazioni, Tom NookTom Nook ci darà il Kit trasloco museokit trasloco museo. Non appena avremo ottenuto il kit, ci basterà posizionarlo dove desideriamo ed il giorno dopo apparirà BlateroBlatero.

BlateroBlatero, oltre che prendere le nostre donazioni di persona, ci donerà gli schemi delle ricette fai da te per costruire l’Asta da saltoasta da salto e la Pala fragilepala fragile, così da potergli donare anche ogni tipo di Fossilefossile che troveremo sparso sull’isola.

Come donare i fossili

Prima di poter donare un Fossilefossile a BlateroBlatero, dovremo chiedergli di esaminarlo. Dopo averlo esaminato, se è un BlateroBlatero che non abbiamo ancora donato, potremo darlo a BlateroBlatero.


Come ottenere l’edificio del museo sulla propria isola

L’esterno del Museomuseo appena ristrutturato.

Dopo aver costruito la tenda, BlateroBlatero ci dice che sta valutando se costruire o meno il Museomuseo sulla nostra isola: per convincerlo, dovremo donargli altre quindici specie, che siano pesci, insetti o fossili.

L’annuncio della costruzione del Museomuseo fatto da BlateroBlatero.

Dopo queste quindici donazioni, BlateroBlatero ci annuncerà la sua decisione di trasferirsi sull’isola.

Il giorno dopo troveremo un cantiere nello stesso punto in cui era c’era prima la tenda, il giorno dopo ancora, invece, comparirà il Museomuseo.

Spostare il Museo

se non ci piace la posizione del Museomuseo, potremo spostarlo pagando 50.000 stelline a Tom NookTom Nook. Le dimensioni del Museomuseo sono: 7 blocchi in larghezza e 4 blocchi in lunghezza.

Subito dopo averlo costruito, il Museomuseo sarà composto da tre sale, oltre all’entrata dove sarà sempre presente BlateroBlatero. La sala a destra è dedicata ai pesci e alle creature marine, quella a sinistra agli insetti e la sala seminterrata invece è per i fossili.

Proseguendo nel gioco, si aggiungerà un’altra sala alle tre già presenti, ovvero la sala delle opere d’arte. Potremo sbloccare questa sala dopo aver incontrato VolpoloVolpolo in giro sulla nostra isola per la prima volta. Quando lo incontreremo, ci venderà il Quadro sfavillante (Vero)quadro sfavillante (Vero), che potremo donare a BlateroBlatero, il quale sarà felice di annunciarci che aprirà una sezione dedicata alle opere d’arte.

Attenzione ai falsi di Volpolo

VolpoloVolpolo tornerà a visitare la nostra isola con la sua barca, dove potremo comprare le altre opere d’arte da donare. Tuttavia, non tutte le opere vendute da VolpoloVolpolo sono originali e BlateroBlatero accetterà solo quelle. Inoltre, le opere false, non possono nemmeno essere vendute alla Bottega di Nookbottega di Nook.


Tutte le sale presenti nel museo di Animal Crossing: New Horizons

L’interno del Museomuseo.

Il Museomuseo di Animal Crossing: New Horizons si sviluppa in quattro sale, oltre all’entrata iniziale dove troveremo sempre BlateroBlatero.

Ogni sala contiene specie o cose diverse: abbiamo la sala dei fossili, la sala dei pesci e delle creature marine, la sala degli insetti ed infine la sala delle opere d’arte.
Scopriamo insieme come sono fatte le sale del Museomuseo di Animal Crossing: New Horizons e in che modo possiamo interagire al loro interno!

Come posso sapere se un elemento è stato già donato al museo?

Per gli insetti, i pesci e le creature marine ci sarà sufficiente aprire l’applicazione Enciclopedia presente sul nostro Nook Phone e controllare se è presente nella scheda della creatura, in basso a destra, la dicitura “Donato”.

Per i fossili la questione è più complessa: se siamo abituati a donare sempre i primi esemplari di qualsiasi cosa che troviamo, potremo controllare se abbiamo in catalogo il fossile in questione.

Per le opere d’arte non abbiamo un modo immediato se non controllare di persona, girando le varie sale dalla mostra.

La sala dei fossili

La prima stanza della sala dei fossili.

La sala dei fossili è quella seminterrata di fronte alla porta d’entrata del Museomuseo. Appena entrati vediamo subito un corridoio con ai lati dei fossili esposti ed un percorso luminoso che continua per tutta la sala.

In vari punti della sala, ci sono delle colonnine con delle didascalie, avvicinandoci ad esse e premendo , verrà inquadrato ogni Fossilefossile e potremo leggerne il nome, la data in cui è stato donato ed il donatore.

La seconda stanza della sala dei fossili.

Proseguendo, si arriva nella seconda stanza della sala dedicata ai fossili. Questa stanza è molto più grande della prima e contiene tutti i dinosauri.

Per osservarli tutti da vicino possiamo leggere le didascalie, oppure potremo godere di una vista panoramica posizionandoci sui punti blu presenti sul pavimento della stanza; i punti blu sono in tutto tre in questa stanza: uno al centro, uno verso destra di fronte al meteorite ed uno all’estremità sinistra del corridoio sul quale si arriva salendo la scala presente nella stanza.

La terza stanza della sala dei fossili.

Per entrare nella terza ed ultima stanza della sala dei fossili, possiamo scegliere se passare dalla porta in alto o in basso.

Nell’ultima sala sono presenti i fossili di alcune specie animali di cui fanno parte anche i gli abitanti della nostra isola, infatti entrando dalla porta in alto, ci troveremo subito dietro una vetrata con sopra raffigurate le sagome di ogni specie presente in Animal Crossing: New Horizons.


La sala dei pesci e delle creature marine

La prima stanza della sala dei pesci e delle creature marine.

La sala dedicata ai pesci e alle creature marine è quella a destra rispetto all’entrata. Le stanze di questa sala sono divise per tipologia.

Nella prima stanza, troviamo i pesci catturabili in fiumi e laghi. In questa sala non ci sono dei punti specifici dove posizionarsi per poter osservare meglio le specie, tuttavia, avvicinandosi ad ogni vasca, la visuale cambierà in automatico e ci permetterà di osservare le vasche singolarmente.

La seconda stanza dei pesci e delle creature marine.

Dalla prima stanza si può procedere passando dalla porta subito a sinistra o dalla porta all’estremità destra della stanza. Procedendo dalla porta più vicina all’entrata della sala, troviamo la stanza con la maggior parte dei pesci pescati in mare ed alcune creature marine.

Anche in questo caso, avvicinandoci alle varie vasche la visuale cambierà in automatico. In questa stanza è particolarmente suggestivo il corridoio dentro la vasca stessa.

La terza stanza della sala dei pesci e delle creature marine.

Passando dalla porta all’estremità destra della prima stanza o di quella con i pesci marini, si arriva nella stanza in cui sono presenti gli squali ed altri pesci dei quali è visibile la pinna quando si pesca. Inoltre, scendendo le scale presenti nella stanza, si trova un’altra vasca con altre specie ed un’esposizione di oggetti sulla sinistra.


La sala degli insetti

La prima stanza della sala degli insetti.

La sala dedicata agli insetti è quella a sinistra rispetto all’entrata. Entrando ci ritroviamo subito in una grande stanza in cui è ricreato l’ambiente naturale in cui troveremmo normalmente ogni insetto.

In questa stanza la visuale non cambierà, quindi dovremo necessariamente leggere le didascalie per vedere gli insetti da vicino. Questo ad eccezione del grande albero con i coleotteri che troviamo andando verso l’alto quando entriamo; spesso, su questo albero sarà possibile vedere i coleotteri che lottano tra loro.

la serra delle farfalle.

Passando dalla porta all’estremità sinistra della stanza, si entra in una serra piena di farfalle. É una stanza molto piccola contenente solo farfalle.

Sedendosi sulla panchine incavate nella fontana, la visuale cambierà e ci permetterà di scattare delle foto davvero artistiche.

La seconda stanza della sala degli insetti.

Passando dalla porta in alto nella serra o dalla porta accanto al grande albero dei coleotteri nella stanza iniziale, si entra in una stanza con delle teche chiuse in cui sono presenti vari insetti. Inoltre, c’è una parte simile ad un laboratorio in cui sono conservati altri insetti.


La sala delle opere d’arte

La sala delle opere d’arte.

La sala delle opere d’arte è quella che troviamo salendo le scale ed è composta da una sola stanza in cui sono presenti sia i quadri che le statue che abbiamo acquistato a Il mare dei tesori di Volpoloil mare dei tesori di Volpolo e poi donato, successivamente, a BlateroBlatero.

In questa sala, potremo osservare meglio le opere d’arte leggendo la didascalia, nella quale c’è scritto il titolo dell’opera, la data della donazione ed il donatore. Inoltre, posizionandosi sulle quattro mattonelle più chiare di fronte all’entrata della sala la visuale cambierà e diventerà più ampia.

Commenta l'articolo!

Cosa ne pensi dell’articolo che hai appena letto? Sentiti libero di dire la tua, lasciando un commento qui sotto.
Prima di farlo, però, assicurati di aver letto il regolamento della nostra Community: ricordati che ogni contenuto da te pubblicato potrà essere soggetto a moderazione.